Home » Primi piatti » Pasta » Paccheri con crema di zucca e tonno fresco

Paccheri con crema di zucca e tonno fresco

by Mirzia Palmieri

Paccheri con crema di zucca e tonno fresco

Paccheri con crema di zucca e tonno fresco un primo piatto facile da preparare e molto gustoso. Una ricetta deliziosa e delicata. Ottima per un pranzo o cena saporita in compagnia di un bel film.

Un primo piatto che conquista dal primo assaggio! Una ricetta che si realizza con la pasta, crema di zucca, olio, prezzemolo e tonno fresco. Ecco nel dettaglio ingredienti, dosi e passaggi dei Paccheri con crema di zucca e tonno fresco.

Paccheri con crema di zucca e tonno fresco

Paccheri con crema di zucca e tonno fresco

Paccheri con crema di zucca e tonno fresco un primo piatto facile da preparare e molto gustoso. Una ricetta deliziosa e delicata. Ottima per un pranzo o cena saporita in… Pasta paccheri, zucca, tonno italiana
Le ricette di Mirzia
Ricette facili e veloci
Stampa
Dosi: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 8 voted )

Ingredienti

  • 300 g di paccheri
  • 250 g di zucca
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/4 di cipolla
  • sale e pepe q.b.
  • 2 fette di tonno fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo q.b.

Procedimento

  1. Sbucciate la zucca ed eliminate i semi, tagliate poi la polpa a cubetti piccoli.
  2. In una padella antiaderente rosolate la cipolla con due cucchiai di olio. Aggiungete la zucca e fate cuocere 2-3 minuti ed aggiungete 3 cucchiai di acqua calda.
  3. Coprite e fate cuocere una ventina di minuti a fiamma bassa, girando di tanto in tanto. Quando la zucca si sarà ammorbidita frullatela con un frullatore ad immersione, per ottenere una crema più liscia.
  4. Sciacquate il tonno sotto acqua corrente ed asciugatelo, poi rimuovete la pelle e la cartilagine e tagliatelo a cubetti. In una padella, rosolate lo spicchio d’aglio in un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
  5. Quando l’aglio sarà dorato, rimuovetelo e mettete i cubetti di tonno. Regolate di sale e pepe e sfumate con il vino bianco.
  6. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente.
  7. Fatela saltare per un paio di minuti con la crema di zucca e tonno fresco. Aggiungete il prezzemolo.
  8. Impiattate e servite i Paccheri con crema di zucca e tonno fresco.

Lo sapete io che film consiglierei abbinato a questo piatto?

La Ragazza del Dipinto (2013)

La Ragazza del Dipinto è un film drammatico, sentimentale, storico, biografico del 2013, diretto da Amma Asante, con Gugu Mbatha-Raw e Tom Wilkinson.

Scheda film

la ragazza del dipinto - locandina

Foto dal web

Nazione e anno: UK 2013
Genere: drammatico, sentimentale, storico, biografico
Durata: 104 min
Regia: Amma Asante
Sceneggiatura: Misan Sagay
Attori: Gugu Mbatha-Raw, Tom Wilkinson, Miranda Richardson, Penelope Wilton, Matthew Goode, Emily Watson, Tom Felton, Susan Brown, Sarah Gadon, David Gant, Alex Jennings

Dido Elizabeth Belle Lindsay figlia del capitano Sir John Lindsay e di una donna di colore. Quando suo padre parte in missione, decide di affidarla allo zio William Murray, conte di Mansfield, a capo della Suprema Corte del King’s Bench. Nonostante sia stata cresciuta come una ragazza aristocratica inglese, essere mulatta non le permette di avere un posto in società, così come invece spetta a sua cugina Elizabeth. Una condizione che non muta nemmeno quando, alla morte del capitano Lindsay, la giovane diventa una ricca ereditiera. Intanto arriva a casa dello zio un giovane avvocato, John Davinier, che sta lavorando a un caso molto complicato: il Massacro della Zong. Il capitano della nave sostiene che gli schiavi siano stati gettati in mare per salvare l’equipaggio della nave, in quanto non vi era sufficiente acqua potabile per tutti. Da John Davinier, però, Dido viene a sapere che gli schiavi sono stati gettati in mare incatenati fra loro perché erano malati. Poiché essi erano stati assicurati per la vita, ma non per la malattia, la loro morte non sarebbe avvenuta per la necessità di salvare la nave, ma per ottenere dall’assicurazione una somma di denaro superiore a quella che si sarebbe ricavata vendendoli una volta arrivati a destinazione. Il giudice Mansfield dovrà prendere una decisione in merito alla richiesta da parte dell’armatore della nave di un indennizzo per la morte degli schiavi in mare. Dido si interessa alla questione e si avvicina sempre di più al giovane Davinier, che le svela particolari della causa mostrando senza esitazioni la sua posizione. Proprio per questo lo zio Murray deciderà di interrompere l’apprendistato del ragazzo, impedendogli di frequentare la nipote. Le due cugine conoscono anche i due fratelli Ashford, che frequentano anche a Londra. Il maggiore dei due fratelli Ashford, che disprezza Dido per il colore della sua pelle, è interessato a contrarre un matrimonio di interesse, che gli consenta di ottenere i mezzi economici giudicati necessari per intraprendere una carriera politica di successo. Quest’ultimo, seppure inizialmente interessato a Elizabeth, cessa di farle la corte non appena si saprà che la giovane non erediterà nulla delle fortune del padre. Il più giovane dei due fratelli, Oliver Ashford, corteggia invece Dido e, con l’assenso di Lord Mansfield, si fidanza con lei. Dido, tuttavia, comunica a Davinier alcune prove, scoperte fra le carte dello zio, che smentiscono la versione dei fatti secondo cui la nave sarebbe stata impossibilitata a procurarsi l’acqua necessaria per far vivere anche il carico di schiavi. Le loro strade, però, torneranno a incrociarsi…

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per migliorare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo i cookies. Continuando a navigare sul sito ne accetti i termini e le condizioni. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy