Pappa al pomodoro a modo mio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Pappa al pomodoro

Pappa al pomodoro è un saporito primo piatto della cucina toscana. Una ricetta semplice realizzata con gli avanzi di pane e pomodori.

Pappa al pomodoro

Pappa al pomodoro
Dosi per 4 persone Preparazione: 15 min Tempo di cottura: 50 min Difficoltà: Facile

Ingredienti

  • 800 g polpa di pomodori
  • 300 g di pane raffermo
  • 1/2 cipolla (io rossa)
  • 1 lt di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • timo o basilico q.b.

Procedimento

  1. Per il brodo vegetale versate un litro di acqua in una casseruola e aggiugete Dado vegetale e portate ad ebollizione.
  2. Tagliate a pezzetti il pane raffermo. Tritate finemente la cipolla
  3. In una casseruola versate olio extravergine di oliva e rosolate la cipolla. Aggiungete polpa di pomodoro. Aggiungete un mestolo di brodo all’interno della bottiglia o barattolo di pomodoro e versate nella casseruola. Cuocete con coperchio per 10 minuti.
  4. Aggiungete i pezzetti di pane, mescolate. Di tanto in tanto mescolate e aggiungete mestolo di brodo e continuate la cottura finchè in pane si sarà ridotto in pappa.
  5. Servite la Pappa al pomodoro in ciotole irrorate con olio extravergine di oliva e cospargete di timo o basilico.

Lo sapete io che film consiglierei abbinato a questo piatto?

Io ballo da sola (1996)

Io ballo da sola è una commedia del 1996, diretta da Bernardo Bertolucci, interpretata da Liv Tyler, Sinéad Cusack e Jeremy Irons.

Io ballo da sola - locandina

Foto dal web

Scheda film

imagesNazione e anno: UK 1996
genereGenere: Commedia
durata Durata: 115 min
regia Regia: Bernardo Bertolucci
sceneggiatura Sceneggiatura: Bernardo Bertolucci, Susan Minot
attori Attori: Liv Tyler, Sinéad Cusack, Donal McCann, Jeremy Irons, Jean Marais, Donald Warren Moffett, Carlo Cecchi, Mary Jo Sorgani, Francesco Siciliano, Leonardo Treviglio, Rebecca Valpy, Joseph Fiennes, Anna Maria Gherardi, Jason Flemyng, Stefania Sandrelli, Alessandra Vanzi, Ignazio Oliva, Rachel Weisz, Roberto Zibetti

Dopo il suicidio della mamma, Lucy, 19 anni, viene mandata dal padre vedovo, a stare da una coppia di amici di famiglia in una casa colonica nelle colline intorno a Siena. La casa è una sorta di comune che ospita un gruppo eterogeneo di artisti ed esteti, tra cui un drammaturgo inglese gravemente malato di cancro. Lucy turberà la tranquilla vita della comunità, ma il suo lungo soggiorno in Toscana sarà una sorta di percorso iniziatico che la trasforma da adolescente in donna…

Share.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.