Home » salse e condimenti » Besciamella – Ricetta facile e veloce

Besciamella – Ricetta facile e veloce

by Mirzia Palmieri

besciamella
Besciamella  una salsa di origine francese. Il suo nome deriva dal marchese Louis de Bechamel e fu assegnato alla salsa quando il cuoco di Re Luigi XIV decise di inserirla nel menù di corte.

La salsa besciamella è utilizzata in moltissime ricette italiane e del mondo, prepararla in casa è facile e veloce.

Besciamella

Dosi per 4 persone Preparazione: 15 min Tempo di cottura: 15 min Difficoltà: Facile

  • 1l di latte
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • Noce moscata
  • Sale

Preparazione

  1. Fate sciogliere il burro in un pentolino, a fuoco basso in modo che il burro non si attacchi sul fondo; quando si sarà sciolto, versate gradualmente la farina, mescolando continuamente affinché non si formino grumi.
  2. Appena la crema avrà acquisito un colore ambrato togliete il pentolino dal fuoco e versateci il latte caldo, continuando a mescolare.
  3. Amalgamate bene e rimettete sul fuoco basso. Mescolate frequentemente e lasciate scaldare per circa 15 minuti, fino a quando la besciamella non si sarà addensata.come preparare la salsa besciamella
  4. Aggiungete sale e noce moscata.
  5. Se non utilizzate subito la besciamella copriteta con una pellicola trasparente.

Propongo per questo piatto N- Io e Napoleone, un film di Paolo Virzì, con Daniel Auteuil, Monica Bellucci, Elio Germano, Francesca Inaudi, Sabrina Impacciatore . Il film è ispirato al romanzo N di Ernesto Ferrero che ricostruisce i giorni dell’esilio di Napoleone attraverso gli occhi del suo bibliotecario.

n-io-e-napoleone

Scheda film

Nazione e anno: IT, FR, 2006
Genere: Commedia
Durata: 110 min
Regia: Paolo Virzì
Sceneggiatura: Furio Scarpelli, Giacomo Scarpelli, Francesco Bruni, Paolo Virzì
Attori: Daniel Auteuil, Monica Bellucci, Elio Germano, Francesca Inaudi, Sabrina Impacciatore

N Io e Napoleone – Trama

Nel 1814, Martino Papucci, maestro e scrittore libertario, vive a Ponteferraio con la sorella Diamantina e il fratello Ferrante. L’esilio di Napoleone, dimorato proprio a Portoferraio, gli offre finalmente una chance: affrontare il mito in carne e ossa. Chiamato dal sindaco e investito dallo stesso Napoleone, Martino accetta di diventarne lo scrivano confidente con l’intento segreto di assassinarlo…

Ti potrebbero interessare

2 commenti

Lydia 16 Settembre 2020 - 9:06

Proverò a realizzarla seguendo le tue indicazioni

Rispondere
Laura 17 Settembre 2020 - 7:46

Fantastica!!la faro’ sicuramente

Rispondere

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per migliorare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo i cookies. Continuando a navigare sul sito ne accetti i termini e le condizioni. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy