Patate ripiene al forno con zucca pancetta e fontina

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Patate ripiene al forno con zucca pancetta e fontina

Patate ripiene al forno sono un piatto gustoso e sfizioso da servire a tavola a pranzo o a cena. Possono essere farcite a seconda dei propri gusti. Quelle che vi propongo sono ripiene con zucca pancetta e fontina.

Patate ripiene al forno con zucca pancetta e fontina

Patate ripiene al forno con zucca pancetta e fontina
Dosi per 4 persone Preparazione: 15 min Tempo di cottura: 35 min Difficoltà: Facile

Ingredienti

  • 6 patate
  • 70 g di pancetta
  • 100 g di fontina
  • 400 g circa di zucca
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
  • origano q.b.

Procedimento

  1. Lavate bene le patate sotto l’acqua fredda corrente in modo da togliere gli eventuali residui di terra dalla loro superficie. Lessatele in abbondante acqua salata per circa 30 minuti. Appena le patate saranno cotte toglietele dall’acqua e lasciatele raffreddare.
  2. Sbucciate la zucca ed eliminate i semi, tagliate poi la polpa a cubetti piccoli.
  3. In una padella antiaderente rosolate la pancetta con 1 cucchiaio di olio. Appena si sarà rosolata togliete dalla padella e tenetela da parte. Nella stessa padella aggiungete la zucca e fate cuocere coperta fino a farla ammorbidire completamente. Quando la zucca si sarà ammorbidita schiacciate con una forchetta o frullate con un frullatore ad immersione, per ottenere una crema più liscia. Lasciate raffreddare.
  4. Tagliate le patate a metà nel senso della lunghezza mantenendo la buccia e poi aiutandoti con un cucchiaio privatele della polpa. Salate e ricoprite con origano e un filo di olio le patate nella parte interna.
  5. In una ciotola, metti la polpa di patate, la crema di zucca, la pancetta e la fontina mescola bene con una forchetta.
  6. Riempi le patate che hai tagliato a metà con il ripieno preparato.
  7. Posizionate le patate riempite in una leccarda da forno ricoperta da carta da forno e mettile nel forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti fino a che risulteranno dorate.
  8. Una volta ultimata la cottura, le tue patate ripiene al forno con zucca pancetta e fontina saranno pronte per essere servite in tavola.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE QUESTE RICETTE:
Patate ripiene al forno con salsiccia e formaggio
Torta di patate e zucca senza uova in padella

Lo sapete io che film consiglierei abbinato a questo piatto?

Mary Shelley (2017)

Mary Shelley è un film drammatico, sentimentale e biografico del 2017, diretto da Haifaa Al Mansour, con Elle Fanning e Maisie Williams.

Mary Shelley - locandina

Foto dal web

Scheda film

imagesNazione e anno: USA, UK, LU 2017
genereGenere: Drammatico, sentimentale, biografico
durata Durata: 120 min
regia Regia: Haifaa Al Mansour
sceneggiatura Sceneggiatura: Emma Jensen, Haifaa Al Mansour
attori Attori: Elle Fanning, Maisie Williams, Tom Sturridge, Douglas Booth, Ben Hardy, Stephen Dillane, Bel Powley, Joanne Froggatt, Hugh O’Conor

Mary Wollstonecraft Godwin, figlia della filosofa Mary Wollstonecraft e dello scrittore politico William Godwin, passa la sua adolescenza nei sobborghi di Londra. Sua madre è morta pochi giorni dopo la sua nascita, così lei vive col padre, la sua seconda moglie e i figli di quest’ultima, tra cui la sorellastra Claire Clairmont che le è molto affezionata. Mary, molto intelligente, si diletta a inventare storie di fantasmi, ma il padre ritiene il suo talento ancora troppo acerbo. In seguito ad alcuni screzi con la sua matrigna, la manda dunque a studiare presso dei suoi amici in Scozia. Dove Mary incontra Percy Bysshe Shelley, giovane poeta vicino agli ambienti radicali. Tra i due nasce subito una forte attrazione: al ritorno di Mary a Londra, Percy chiede a William Godwin di poter essere suo apprendista allo scopo di frequentarla. La famiglia di Mary Wollstonecraft disapprova l’unione tra la ragazza e il poeta Percy Shelley: la coppia fugge e ripara da Lord Byron, sul Lago di Ginevra. Qui, una sfida dà vita al personaggio di Frankenstein…

Share.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.